WhAt we’LL be iN 3 YeaRS

Lo ripeto sempre: faccio foto per ricordarmi le cose. Anche per condividerle certo, ma soprattutto per ricordarmele.
Perché un ricordo si può modificare, dimenticare, ma una foto ce l’hai davanti e non c’è modo che, ad esempio, la maglietta che ti ricordavi rossa, possa diventare blu.
Mi piace immaginarmi cose, inventarmi storie.
Però quando devo immaginare cose che mi riguardano personalmente, un po’ troppo in là nel tempo, vedo solo uno schermo bianco.
Mi hanno chiesto: “immagina come sarà questo blog tra tre anni” (si, per quel corso di cui vedete il bannerino nella colonna di destra, questo per intenderci).
Tre anni?
3?
TRE?
Ma siamo pazzi?
Tre anni sono secoli, millenni, ere geologiche!
Quindi mi tocca prendere matita (e gomma) e provare a disegnare qualcosa su quello schermo bianco (che a questo punto potrebbe anche diventare un foglio, disegnare su uno schermo mi sa di complicato) e magari si, anche a colorarlo.

As I always say: I take pictures just to remember things. Obviously also to share them, but mostly to remember them.
Because you can modify a memory, forget it, but a picture always stays the same.  For example, a t-shirt in it, can’t change from red to blue.
I like to imagine things, make up stories.
But when I try to imagine things about me, a little too far in the future, all I see is a blank screen.
They told me: “Imagine how your blog will be in 3 years” (you know, for the course I’m attending, you can see the banner on the right, this one, just to be clear).
Three years?
3?
THREE?
Are you mad?
three years may just as well be centuries, millennia, geological eras!
So I have to take up my pencil (and an eraser) and try to draw something on that white screen (let’s make it a blank page, writing on a screen can be quite complicated), maybe also giving it some color…

Chalkboard di LilyandVal art acquistabile su Etsy /// Chalkboard Art from LilyandVal you can buy on Etsy

Chalkboard di LilyandVal art acquistabile su Etsy /// Chalkboard Art from LilyandVal you can buy on Etsy

Tra tre anni, io e il Ner-Coniglio, in questa tana, avremo fatto grandi cose:

  • L’avremo addobbata per le feste, rendendola una casa accogliente in cui nessuno si sorprenderà se, al posto di un abito da lavoro, indosseremo giacche da Pirata, costumi colorati e gonne ampie.
  • Avremo pubblicato tutorial e chi lo sa, magari anche qualche video.
  • Non ci dimenticheremo di pubblicare i post, anzi, li programmeremo in anticipo.
  • Faremo foto, tante, tantissime, bellissime foto. Foto ai vestiti: da soli, indossati, appesi o fluttuanti nell’aria. Foto alle cose, in giro per il mondo.
  • Avremo fatto tante recensioni, interviste, raccontato storie. Perché senza storie da raccontare una casa (e quindi anche una tana) sarebbe triste e spenta.
  • Avremo pubblicato miriadi di inserzioni su Etsy: vestiti civili, vestiti fantasiosi, vestiti un po’ pazzi, ma per noi nella normalità.
  • Avremo, questo me lo sento, senza bisogno di disegnarlo, uno spazio vero in cui lavorare (e non la scrivania in camera) fuori portata del gatto.

In three years, me and the Black-Rabbit, in this hole,  we will have done huge things:

  • We will have decorate it, turning it into a cozy house where nobody will be surprised if instead of a working dress we will wear pirate’s jackets, colorful dresses and wide skirts.
  • We will have published a lot of tutorials and, who knows, maybe also some video.
  • We won’t forget to publish posts on the blog, organizing the work in time.
  • We will take a lot of pictures, many, tons of beautiful pictures. Pictures to dresses: alone, wearied, hanged or fluctuating into the air. Pictures to things, all around the world.
  • We will have done a lot of reviews, interviews and told stories. Because without stories to tell a house (so, a hole too) is sad and faded.
  • We will have myriads of items of Etsy: civilian dresses, fantasy dresses, a little mad dresses, that will be the standard for us.
  • We will have, I can feel it also without drawing it, a space, a real space, to work (not the desk into my room) far from the cat’s claws.
Disegno fatto appositamente per me da Andrea Bassoli /// Drawing, expecially for me, by Andrea Bassoli

Disegno fatto appositamente per me da Andrea Bassoli /// Drawing, expecially for me, by Andrea Bassoli

Ma soprattutto, che lo vogliate o no, saremo ancora qui, o se non qui, in un altro posto…

But, above all, neither if you want it, neither if you don’t want it, we will be here (and if not here, somewhere else)…

Annunci

11 pensieri su “WhAt we’LL be iN 3 YeaRS

  1. Serena Scuderi ha detto:

    Io voglio venire nella tana del bianconiglio con te… la pazzia non ci manca. Sono sicura c’è ne sarà tanta, e di quella buona, creativa ancora per ere geologiche
    Un abbraccione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...