CoRSet W.i.P.

Può sembrare strano, ma io un corsetto non lo avevo mai fatto.
Avevo ricoperto corsetti già fatti, modificato corsetti, ma un corsetto totalmente da zero, quello no.
Così armata di tutte le buone intenzioni mi sono messa all’ opera per crease il mio primo corsetto da intimo pseudo-settecentesco!

Believe it or not, I have never made a corset.
I covered some corset, I modified them, but I never made a corset from the beginning.
So, with all my good intentions, I started to make my very first 18th century-like underwear corset!

patten and book

Come base ho utilizzato un cartamodello, preso tempo fa, della linea Making History della Butterick (n° B4254).
Potete trovarlo sul sito della Butterick (al momento si trova in saldo), io l’avevo acquistato su Etsy.
Avrei potuto realizzare il modello da zero, ma il tempo ultimamente è davvero tiranno e ho preferito avere una base preesistente da cui cominciare.

Molto utile mi è stato anche il libro che vedete in foto “The Basics of Corset Building: A Handbook for Beginners” di Linda Sparks (potete trovarlo online).
Il libro, in inglese, è molto ben fatto e spiega, passo dopo passo, come realizzare un corsetto, partendo appunto da un cartamodello già esistente.
Svela anche piccoli trucchi, frutto degli anni di esperienza dell’autrice, che facilitano enormemente il lavoro.

For my corset I used a Butterick’s Making History pattern (n° B4254). You can find it on their website (it’s on sale right now). I found mine on Etsy.
I could start a pattern from the beginning, but finding some time is a luxury I don’t have in these days, so I preferred to use an existing pattern.

I found really useful Linda Spark’s book “The Basics of Corset Building: A Handbook for Beginners” (you can find it online).
The book is really well done and it explain how to realize a corset from the beginning, starting from an existing pattern.
It gives a lot of tricks that help a lot and make the work easier.

help

L’indispensabile aiuto di Gandalf — Gandalf’s indispensable help

Il libro consiglia di realizzare prima un modello in stoffa da provare indossandolo (aggiungendo delle strisce di stoffa per far combaciare i bordi posteriori).
In questo modo è possibile effettuare delle modifiche prima di tagliare la stoffa definitiva e si può rimediare ad eventuali errori, dato che il corsetto deve restare aderente.
Nel mio caso, ad esempio, ho usato una taglia 14, ma ho dovuto stringere la parte superiore del busto.

The book suggest to realize a fabric model and to try it on (adding some pieces of fabric on the back, so you can close it).
With this method you don’t have to cut the “good” fabric and you can fix everything that desn’t fit.
For example, in my corset I cut a 14 size but I have to tighten the upper part of the body.

 

Prima prova del modello --- First fitting of the model

Prima prova del modello — First fitting of the model

Dato che la prova è andata a buon fine, e non ho dovuto fare grosse modifiche, ho deciso di utilizzare il modello come fodera.
A questo punto ho cucito tutte le canaline per le stecche: un lavoro infinito ve l’assicuro!
Il trucco di riportare le linee direttamente sul dritto del tessuto (nel mio caso la fodera) è stato davvero molto utile per evitare errori.
Infilate le stecche è stata la volta degli orli.
Ovviamente non ho potuto cucirli al rovescio data la presenza delle stecche e delle cuciture.
Ho quindi dovuto imbastire un nastro di sbieco su tutti i bordi.
Un vero inferno…
Credo di aver lanciato maledizioni in parecchie lingue arcaiche.

My model was ok, so I decided to use it for the lining.
At this point I machine sewed all the bones’ casing: it took a century, believe me!
The trick is to draw all the lines in the right side of the fabric (I draw them on the right side of the lining) to avoid any mistake.
After the bones it was the turn of the hems.
I couldn’t sew on the wrong side as usual because of the bones. So I had to hand-sewing some bias tape all along the borders.
It was an hell…
Trust me!

step-2 corset

Stecche in posizione e cucitora a mano dello sbieco — Bones in place and hand-sewing of the bias tape

A questo punto, non senza difficoltà, ho passato tutto il bordo dello sbieco a macchina.
Anche qui ho sudato sette camicie!

At the end (and it wasns’t so easy) I sew everything with the sewing machine.

step 3_corset

Ed ecco il risultato delle mie fatiche!
Non è terminato al 100% perchè sto aspettando degli occhielli da 8mm che ho ordinato. Vorrei provare ad usare questi occhielli più grandi del normale perchè ho visto che quelli che si trovano normalmente in giro, più piccoli, tendono a staccarsi col tempo.
Dato che manca ancora qualche settimana prima dell’evento per cui mi serve il corsetto, posso permettermi di aspettare.

And here’s the result!
It’s not 100% ended because I’m waiting for some 8mm eyelets I bought on Etsy.
I want to try to use those bigger eyelets because the smaller ones tend to come off after a while.
I need the complete costume in some weeks so I can afford it.

Annunci

5 pensieri su “CoRSet W.i.P.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...